28 novembre 2008

Thanks Giving

Mercoledì pomeriggio tutti in macchina per raggiungere la famiglia che, di solito, abita in un altra città. La capitale dell'Ohio sembrava una città fantasma il giorno prima del Thanks Giving...le highways invece erano intasate! Dopo circa tre ore di viaggio finalmente anche noi arriviamo a destinazione: Canal Fulton, neve!
La sera stessa troviamo una gattina nel giardino, incastrata tra la pila di legna la portiamo in casa, lefacciamoun bagnetto, le diamo da mangiare e un nome: Gioia..verrà a vivere con me e Mike a Columbus. Arriva giovedì e arriva anche il tacchino, il purè di patate, le verdure, lo stuffing, le patate dolci, la pie alla zucca e la torta di mele preparata dalla sottoscritta.
Con la pancia piena, facciamo anche l'albero di natale, perchè qui in America, il giorno del ringraziamento (che cade sempre l'ultimo giovedì di Novembre) dà inizio al periodo natalizio..una radio locale addirittura trasmette SOLO canzoni di natale 24/7 dal Thanks Giving al 25 Dicmbre.
Il giorno dopo il Thanks Giving è anche detto "black Friday": cominciano i saldi pre-natale e i negozi aprono ad orari assurdi, tipo 4 o 5 del mattino, la gente si fionda a fare shopping per poter comprate di tutto e di più per Natale.
Dopo 3 giorni pigri passati a mangiare e dormire, come la tradizione del Thanks Giving comanda, ci avviamo a casa, sabato sera, per evitare il traffico da rientro la domenica.
Canal Fulton, è un piccolo paesino che potremmo definire "di campagna" e quasi tutto fila liscio...dopo 3 giorni lì, mi ero quasi dimenticata che io, vivo nella capitale! Nonappena giriamo sulla strada di casa, vediamo alcune macchine della polizia inseguire qualcuno, accompagnate da un elicottero che seguiva con un faro il fuggitivo; una volta in casa, sentiamo i vicini urlare, i bambini piangere e dopo 10 minuti arriva la polizia a placare la situazione...ahhh eppure..mi mancava la vita in città!

Nessun commento:

Posta un commento