4 marzo 2009

Piccole soddisfazioni crescono

Ore 6.32, ufficio degli italian GTAs...vuoto.
Giornata lunga, che deve ancora finire: 12 ore al campus. Arrivata, come sempre, all'ultimo momento in ufficio, questa mattina, come sempre, leggo la posta prima di correre dall'altra parte del campus dove i miei studenti mi attendono. Ancora assonnata, cerco di capire quale email vale la pena di aprire. Pubblicita', il dipartimento che mi avvisa delle date degli esami finali, un "temino" da uno studente ritardatario e una risposta da uno studente al quale avevo scritto la sera precedente per spiegargli via mail un argomento che non gli era ben chiaro. BOOM-ques'ultima email fa un po' cosi'(traduco): "Grazie!sono leggermente imbarazzato di ammettere che non sarei stato in grado di spiegare la cosa in Iglese nemmeno la meta' di quanto bene lo hai fatto tu, ed IO sono il madrelingua. Detto questo, volevo menzionare il fatto che sei una fantestica insegnante e penso che noi tutti abbiamo imparato molto. Ho studiato Francese per molti anni al liceo ma mai cosi' bene come ho imparato l'italiano e credo questo dipenda molto dalle persone che insegnano la lingua e dal loro entusiasmo nel farlo. Credo che quello che intendo dire sia Grazie e se insegnare non e' nei tuoi piani futuri, almeno pensaci!Ci vediamo in classe!"
A questa email, alle 10 del mattino, ancora addormentata di fronte al computer dell'ufficio...sono rimasta senza parole, tanto che mi ci sono voluti due giorni per rispondere a questo studente. La mia email: "Grazie"- PICCOLA SODDISFAZIONE 1
Dopo la mia lezione sono tornata in ufficio per completare una presentazione power point che ho fatto per la classe di letteratura. Il professore mi ha poi congedata con un "You did a very good job" e anche agli altri undergraduates e' piaciuta (per il tempo esiguo che ci ho speso a farla, piu' che bene)-PICCOLA SODDISFAZIONE 2
Dopo la lezione di letteratura, mi ritrovo sola in ufficio (i colleghi a cena insieme, io la solita associale che preferisce starsene a scrivere da sola e poi andare in palestra aspettando le 10 di sera). Cerco di finire un paper di Cinema (si, un altro!)il cui argomento sembra piacere alla professoressa e che sta cominciando ad interessare anche me: dopo una breve conversazione con la prof stamattina, finalmente ho superato il blocco dello scrittore! Appena stese 3 pagine in circa mezz'ora (record per me), mi avvio ora a completare la quarta, e poi chissa'. Dopo, palestra e, magari, una cena fugace in biblioteca a leggere un nuovo romanzo. Se mi impegno quest'ultima settimana, poi arrivera' la sping break e magari un'altra PICCOLA SODDISFAZIONE!

Nessun commento:

Posta un commento