19 maggio 2009

Happy day....e "la prima volta".


Dopo tanti giorni di duro lavoro, sempre in fretta e sempre occupata, lo scorso Martedì è arrivato l'Happy Day! Cos'è?..devo dire la verità, all'inizio pensavo fosse solo un altro giorno qualunque da sfruttare per fare festa (cosa che gli americani sanno fare bene9, ho poi scoperto che l'Happy day fa parte di un'iniziativa più importante, la settimana di prevenzione al suicidio. A quanto pare, il suicidio colpisce molti giovani, specialmente studenti universitari, e l'università ha deciso di partecipare a questa iniziativa di prevenzione organizzando muscica sull'oval (foto), con dj che ha suonato per tutto il giorno, un papero gonfiabile gigante, sempre nell'oval, regalucci per i passanti (a me son toccate le bolle di sapone!) e last not least, uno spaccio di vestiti di marca improvvisato sul piazzale del Wexner Center.....caro e vecchio shopping.
Non è tutto però, la stessa settimana, anche se solo per un giorno, il south oval ha ospitato un mini "Luna Park" che qui si chiama Fair, con tanto di ruota panoramica.
Queta settimana è anche memorabile per due cose...due prime volte: oggi per la prima volta ho guidato da sola per andare al lavoro, di solito ho sempre qualcuno in macchina che mi aiuta con le regole degli incroci americani e con i complicatissimi semafori che qui davvero ti complicano la vita, specialmente in centro dove mini cartelli (che per potreli leggere devi incollare il naso al parabrezza) contraddiscono le regole comuni del traffico con ulteriori regolette quali "vietato svotare con semaforo rosso dal lunedì al giovedì dalle 8am a 6pm" o "vietato svoltare a destra dalle 7-9am e 4-6pm"...giuro sono verissime!
Un'altra prima volta, un po' meno piacevole riguarda il cibo...dopo 9 mesi negli States, nonostente sia pure in Italia, ho mangiato per la prima volta Burgher King....niente di che, ma sicuamente meglio di Mc Donalds!

1 commento: