23 aprile 2009

Licence plates


Le famose targhe americane mi hanno sempre affascinata: ogni stato ha una targa diversa con immagini e colori diversi e uno slogan che appartiene alla storia o alla cultura popolare o semplicemente che si addice allo stato. Alcuni esempi sono "Sunshine state" con tanto di arancia per la Floria, "The lone star state" e le montagne per lo stato del Texas, "The empire state" e un'immagine stilizzata delle montagne e dei gratacieli per lo ststo di New york...e tanti altri. "Birthplace of Aviation" per l'Ohio.

Come si sa, in America le targhe si possono personalizzare.
Da quando vivo in questo paese ne ho viste di tutti i colori, dal classico nome (Mike, Valerie, Joe), ai riferimenti biblici, molto popolari qui (Luv Jesus, Christ, Lord, Faith)fino alle frasi pù offensive o alle parolacce (fuck, pimp, whore)....tutte vere, lo giuro, dovrei girare sempre con la macchina fotografica per immortalarle! Ultimamente ho notato va molto di moda il nuovo presidente, una targa mi ha colpito l'altro giorno al campus "B OBAMA", ma c'è anche LUV OBAMA, OBAMA 08, 4 OBAMA...

11 aprile 2009

Happy.....Easter?

Arriva Aprile e arriva la Pasqua, come tutti sappiamo...a quanto pare tutti tranne me! Eh già, se non era per i miei amici a ricordarmelo, Pasqua l'avrei passata inosservata. Non è colpa della data "variabile" di questa festività (che avevo precedentemente verificato) e nemmeno colpa del mio assente spirito Cristiano...pensa e ripensa...perchè mai, come ho fatto a non accorgermi che Pasqua era proprio dietro l'angolo?
Venerdì pomerigio, come al solito, vado a fare la spesa al supermercato, detto fatto, capisco tutto! Mi rendo conto di una cosa, di una cosa che non c'è...anzi, più ci penso e più cose mi tornano in mente, cose che no ci sono...ecco!!
Il supermercato è esattamente come l'ho lasciato Venerdì scorso, nulla è cambiato, non è INVASO da uova di cioccolato, colombe e dolci vari! Ma come può essere, siamo pur sempre negli USA, il paese dello spendi spandi per eccelllenza, com'è possibile che una festività "golosa" come la Pasqua venga completamente ignorata dai supermercati!
Chiedo spiegazioni: in America non estistono le uova di Pasqua come le intendiamo noi, al massimo gli ovetti...qui ci sono piuttosto i coniglietti di cioccolato, che comunque avrebbero sfigurato a confronto dello spazio che viene dedicato alle nostre uova di cioccolato in Italia!
Insomma, prima Pasqua negli States e prima Pasqua senza uova di cioccolato. Ciò corrisponde alla mia dimenticanza totale della stessa festività. Se penso alla Pasqua dell'anno scorso vedo il buio più totale.
Sorge una domanda spontanea: sarà mica che la Pasqua è proprio insignificante e me ne ricordo solo grazie al consumismo promulgato dai supermercati?
Forse insignificante è una parola un po' forte, ma credo di aver reso l'idea.
Quest'anno l'ho pure festeggiata di Sabato invece che di Domenica, perchè qui si lavora SEMPRE! Domani infatti, la Vera Pasqua, la passerò da sola al pc a lavorare...presentazioni powerpoint da preparare e una traduzione da finire per un cliente.
....Buona Pasqua?

1 aprile 2009

Voglio.

Ed eccomi ancora qui...di fronte al pc, a fissare quella lineetta verticale che un secondo c'è ed uno no, che mi sembra mi stia guardando a dire "mo che famo?".
E' tornato.
Pensavo di averlo sconfitto, ma no, era solo uno sfogo della tensione da esami: il blocco dello scrittore mi fa ancora compagnia.
Voglio scrivere ma non ci riesco.
Resoconto fugace: ho cominciato il quarter primaverile con due corsi di letteratura, un seminario (con tanto di syllabus infinito per solo 1 credito) e, finalmente, mi sono iscritta a Portoghese! Colgo l'occasione per ringraziare i miei amici, in particolare una, che mi hanno sopportata durante il mio periodo da portoghese autodidatta, quando ripetevo ossesionatamente le poche espressioni che riuscivo a mettere insieme da sola.
La mia nuova classe è stupenda, fino ad ora. Bravi studenti, interessati ad imparare, e devo dire, anche tutti molto belli! Ci sono anche due studenti del programma 60, cioè un programma che permette alle persone over 60 di andare/tornare all'università. Con me questo quarter, Maria e Robert, genuinamente volenterosi di imparare la lingua italiana, alla quale sono legati da origini, più o meno lontane.
Maria è la tipica signora anziana un po' confusa, non sa dove trovare i libri, non sa usare il pc e ha sempre molte domande per me, ma alla fine mi congeda sempre con l'americanissimo "God bless you"...con tutte le benedizioni che mi becco grazie a Maria, qualcosa di buono me lo aspetto.
Date queste premesse, ci sarà da divertirsi (spero).
Da questo quarter mi aspetto molto, ma da nessun altro se non da me.
Voglio gestirmi le classi bene,
voglio scrivere bene e con convinzione, questa volta.
Voglio essere più coinvolta in quello che mi succede attorno (negli ultimi mesi sono stata molto distratta dal nulla)
Voglio imparare il Portoghese, almeno 101.
Voglio dare un po' più di vita a questo mio caro blog...
God bless you all....M.