27 febbraio 2010

Quanto costa fare le tasse

Dopo aver letto questo interessante post ho realizzato che, anche se a volte sembra diventare facile, essere un "non resident alien" in questo paese è causa di molto stress e dispendio.
Non voglio entrare nei particolari ma presentare solo un'altra situazione burocraticamente distruttiva per uno straniero (da qui il simpatico "alien") che lavora negli Usa: le tasse.
Ogni anno, da Gennaio ad Aprile tutti devono compilare un tax return, un po' come la nostra dichiarazione dei redditi, dopo di che si riceve un rimborso (tasse pagate più del dovuto) o in alcuni casi si deve pagare (tasse non pagate a pieno durante l'anno).
Ora, il fatto che si chiama tax return, non significa necessariamente che si ricevono dei soldi, anche se è generalmente più comune.
Ma quanto costa farle queste tasse?
Ecco, costa innanzitutto perchè da soli, farle è un macello, soprattutto se non sei americano. Gli americani si affidano solitamente ad un software, anche le versioni online sono veloci e semplici, ma alcuni si rivolgono alle apposite agenzie, il cui prezzo varia, a seconda dell'agenzia e del lavoro.
Ma qui io non voglio parlare di soldi, ma di quanto fare le tasse costi in termini di salute mentale.
Nel 2009 l'università offriva un servizio gratuito dove alcuni volontari aiutavano i poveri Non Resident Aliens a compilare le tasse, due giorni la settimana per circa 4 ore: fila pazzesca, attese interminabili, risultato tasse fatte "così come viene" dopo tre tentativi (ogni giorno mi rimandavano a casa perchè c'era troppa gente e non abbastanza tempo).
Per il 2010 l'università ha deciso di non offrire più questo servizio e di lasciarci tutti in balia della burocrazia.
Tentativo numero uno: agenzia 1, mi presento senza appuntamento e una signora anziana mi dice che loro le tasse per NR non le sanno fare (meno male che si chiamano tax agencies), mi da il numero di un altro agent che le potrebbe fare, "frequenta la mia stessa chiesa, è un bravo ragazzo" dice la signora, che più che aiutarmi con le tasse sembra volermi accasare. E vabbè, colpa mia che non mi ero informata prima.
Tentativo numero due: agenzia 2, questa volta chiamo in precedenza, mi assicuro che loro fanno questo tipo di servizio e prendo un appuntamento nell'unico slot di tempo "libero" che ho durante la settimana. Arrivo, mi affidano un agent che parla inglese a fatica e guarda un po' non sa come trattare le tasse per NR. Passata da agent incompetente ad agent ancora più incompetente per circa due ore e mezzo, mi decido ad andarmene, giustamente incazzata. La segretaria si scusa per l'inconveniente ed insiste per darmi un altro appuntamento... era 18 minuti fa'.
Prossimo tentativo...non lo so nemmeno più.
Conti fatti, fare le tasse costa: tanto tempo da perdere, troppa pazienza che non ho e un paio di notti insonni.
Aiuto.



4 commenti:

  1. i software a disposizione dei privati cittadini americani sono abbastanza semplici da usare. la dichiarazione dei redditi in italia e molto piu difficileda fare infatti sono pochi quelli che non si affidano ad un agenzia.

    RispondiElimina
  2. grazie, io in Italia non l'ho mai fatta, fai un po' te....

    RispondiElimina
  3. Io uso sempre una signora ad H&R block. Mi e' stata consigliata da altri NR. Probabilmente questo e' il consiglio...il passaparola. Sicura che nessun NR prima di te abbia avuto lo stesso problema?

    RispondiElimina
  4. oh, sicuramente tanti hanno il problema delle tasse, non volevo fare nomi ma l'agenzia 2 è proprio H&R block. Il problema è che i miei colleghi NR hanno sempre quell'amico dell'amico che gliele fa...io purtroppo no. Oggi cmq ho un appuntamento con un tizio che stavolta mi è stato consigliato...speriamo bene!

    RispondiElimina