15 novembre 2010

Political correctness and lazy students

I miei studenti di Italiano devono scrivere un piccolo saggio. Dato che il giorno del Ringraziamento e il Natale sono alle porte, il titolo iniziale era "descrivi come trascorri Thanksgiving o Natale". Ma siccome non tutti festeggiano Natale e non tutti sono americani, in termini di correttezza il tema è diventato "scegli una festa nazionale (del tuo paese) e descrivi come la festeggi".

Email di una studentessa: "Professora (daje), I do not celebrate 'festa nazionale' because of my religion".

Ora, o esiste davvero una religione che proibisce qualsiasi festa nazionale o lei non si è nemmeno curata di andare a vedere cosa significa 'festa nazionale'.

Non escluderei nessuna opzione.

9 commenti:

  1. Sarà mica testimone di geova? Ma propenderei anche io per l'ipotesi "pigrizia"
    Just guessing.

    RispondiElimina
  2. Mah, ho una studentessa dalle Filippine e sinceramente pensavo fosse lei la più difficile da integrare, invece la tipa della email è messicana...

    RispondiElimina
  3. magari è atzeca e durante le feste fa sacrifici umani e allora non è il caso di sbilanciarsi per un tema d'italiano

    RispondiElimina
  4. ha ha ha, mi sembra la risposta più plausibile!

    RispondiElimina
  5. "Lazy", sicuramente "lazy", ogni scusa è buona e loro ci provano...forza tra una settimana hai il "break"

    Silvia

    RispondiElimina
  6. è davvero un miracolo che una nazione come gli stati uniti formata da popoli cosi diversi, in cui è difficile anche inquadrare una festa che accomuni tutti, sia (almeno agli occhi di un italiano) cosi unita e forte....
    è proprio cosi?

    RispondiElimina
  7. Silvia: con la testa sono già in 'break' da almeno una settimana!
    Ampere: è una bella domanda la tua. Mi viene da dirti sì, perchè quella è l'aria che si respira, dell' americanità. Gli Stati Uniti sono il paese eterogeneo per eccellenza, e non lo sono oggi più di un secolo fa', eppure l'immagine (il mito, come altri sostengono) dell'America è lo stesso. Che sia solo un' apparenza? Non saprei.

    RispondiElimina
  8. Magari la studentessa è, in realtà, un tacchino e tu così l'hai intristita e spaventata :D

    RispondiElimina
  9. Baol: in effetti...la mia prima lettrice di inglese la chiamavamo "la turkey", per il fisico 'abbondante' e pure lei era americana di origine messicana. Non escluderei a priori la tua teoria, ecco.

    RispondiElimina