13 febbraio 2011

Carnevale

In ufficio:

Torino: Oh, ragazzi, in Italia c'è il carnevale...e qui niente!
Venezia: Ragazzi non preoccupatevi che questo weekend vi faccio le favette!
Torino: le...che?
Venezia: non so come le chiamate voi, sono un impasto dolce, le prepari come gli gnocchi e poi le friggi..sono tipo palline fritte..
Torino: ahh, le frittelle!
Venezia: no! le frittelle sono un'altra cosa! sono più grandi e morbide, poi hanno spesso il ripieno...le favette sono piccole e dure..
Benevento: tipo gli struffoli?
Venezia: no, no, gli struffoli sono un'altra storia..poi ci mettete tutta quella roba sopra..
Benevento: il miele...
Venezia: San Donà di Piave, almeno tu saprai cosa sono le favette?!
San Donà:...

L'unica che aveva un'idea di costa stavo blaterando è l'americana cha ha vissuto a Belluno.
E poi ci chiamano tutti con lo stesso nome: italiani.

13 commenti:

  1. Ho dovuto controllare su google l'immagine delle frappe e...sono proprio loro!!! Da noi si chiamano grostoli/crostoli a piacimento e a volte le ho sentite chiamare chiacchiere... il tutto nella stessa citta' :)! Buon divertimento ai fornelli :)!

    RispondiElimina
  2. Ma le frappe e le favette sono due cose completamente diverse!
    Le favette verso Udine/portogruaro sono palline rosa, gialline e marroni che si mangiano in autunno.
    A carnevale solo frittelle(palline ripiene con crema o fatte con impasto e uvetta) e i crostoli, detti anche frappe o chiacchiere....confermate?

    RispondiElimina
  3. Da me (Venezia e provincia) per Carnevale, e solo a Carnevale, si mangiano:
    1) le chiacchiere, anche dette: galani o crostoli
    2) le frittelle (che credo siano 'universali')
    3) le favette (http://goo.gl/wo0nG)

    Io faccio sempre le ultime perchè sono le più semplici da preparare.

    Michela, anche secondo me le frappe che intendi tu non sono le favette.

    Cliff, Interessante la variante autunnale, ma non le mangiate per Carnevale?

    RispondiElimina
  4. ma.. vuoi dire le castagnole?
    http://www.google.it/images?q=castagnole&hl=it&prmd=ivnsm&source=lnms&tbs=isch:1&ei=MoVYTeL9IoWosQPWkN2eDA&sa=X&oi=mode_link&ct=mode&cd=2&ved=0CBgQ_AUoAQ&biw=1024&bih=509

    oh, cosa mi hai fatto venire in mente.....

    cmq, io non riesco ancora a capacitarmi che qui si mangiano le stesse cose con tre fusi orari di differenza, mentre in italia per esempio non si mangiano le stesse cose tra roma e pescara :-)

    RispondiElimina
  5. Si, le castagnole! Altro nome...

    RispondiElimina
  6. Oops, ho googlato frappe pensando di cercare quello che avevi scritto tu nel post :(. Quindi... mi accodo agli italiani del post che non conoscono le favette :). E se e' per quello nemmeno le vostre frittelle (descritte da Cliff). Da noi (trentino alto adige) le frittelle di solito sono fettine di mele, intinte in una pastella e poi fritte...

    RispondiElimina
  7. Noo! e io che pensavo le frittelle fossero l'unica cosa in comune. Michela, non sai cosa ti stai perdendo...

    RispondiElimina
  8. Da noi in Romagna gli stessi dolci hanno un tripudio di nomi. Nel mio paesino Chiacchiere: girelle cotte nel caramello, sfrappole pezzi di pasta fritti con lo zucchero, Castagnole palline di pasta con o senza crema.

    RispondiElimina
  9. Anche qui da me, a Carnevale si mangiano le Chiacchiere, che hanno un sacco di altri nomi...

    RispondiElimina
  10. da noi si chiamano castagnole e pagherei per mangiarne una ora :)
    valescrive

    RispondiElimina
  11. Ma solo a Torino si chiamano bugie? o le bugie sono un'altra roba ancora?

    Alice mangiatrice

    P.s. La parola di verifica comunque e' troffie, per rimanere in tema di mangereccio...

    RispondiElimina
  12. Alice: lol, mi sa che le bugie sono i crostoli, galani, frappe etc....

    Valeria, la ricetta delle castagnole/favette è semplicissima, io le faccio ogni anno, il più è friggerle...

    RispondiElimina
  13. Anche a Genova si chiamano bugie !
    Non ho resistito a non partecipare a una discussione gastronomica !

    RispondiElimina