23 febbraio 2011

Poesia blasfema, la vendetta

Prima di pubblicare il post precedente, dopo averlo salvato una prima volta, sono andata sbarazzina in cucina per mangiarmi un Mon Cheri. Siccome Mike è idiota e mi fa sempre ridere nei momenti sbagliati, tra la ridarella e il liquore del Mon Cheri (che quello non scherza), la caratteristica ciliegia che distingue detto cioccolatino m'è rimasta a mezza strada nella trachea. Mike, che nel frattempo s'è preso una paura, m'ha fatto quella che qui chiamano la Heimlich maneuver, che in italiano non so come si chiama, e ora il Mon Cheri è la cucina.
ORA, io non so se questo sia un segno, una punizione per il post precedente. Io, che ormai ci ho fatto la mano, credo sia la mia vita che ormai va così, e si vive alla giornata..più di così?
Ma se è un segno, io il post l'ho pubblicato lo stesso, e se non mi sentite più, almeno sapete perchè.

7 commenti:

  1. in Italia si chiama semplicemente Manovra di Heimlich :)

    RispondiElimina
  2. Frugavo nel cassetto della scrivania per afferrare un Pocket Coffee quando ho letto questo post: non è che il caffè ci scherzi, è pericoloso come la ciliegia! :)

    RispondiElimina
  3. ma portasse sfiga Paolo Fox?
    valescrive

    RispondiElimina
  4. Zion, eh, è malefica
    Turista, pure il pocket coffee?!
    Vale, non ci avevo pensato...o non lo avevo proprio considerato possibile, ma mai dire mai

    RispondiElimina
  5. La heimlich? i sarebbe piaciuto vederla dal vivo... ;)

    RispondiElimina