9 aprile 2011

AAIS

E si torna in Connecticut dopo un tre giorni in trasferta a Pittsburgh per la conferenza dell'American Association for Italian Studies.
Si torna alle 3 di notte, distrutti dall'ennesima macchinata attraverso la Pennsylvania.
Si torna contenti, dopo una presentazione che sembra essere andata parecchio bene.
Si torna anche un po' carichi di idee, dato che gli esami di PhD non sono poi lontanissimi.
Ma soprattutto si torna con una multa per eccesso di velocità (per fortuna non mia).

Vi risparmio molte delle interessantissime discussioni sollevatesi in questi incontri, ma vi segnalo il progetto di Alan O'Leary un noto accademico irlandese che si occupa, tra le altre cose, di cinema italiano.

5 commenti:

  1. Congratulazioni! Una presentazione andata bene è un grande successo :)

    RispondiElimina
  2. davvero congratulazioni. dev'essere molto soddisfacente vedere un buon feedback :)

    RispondiElimina
  3. Congratulazioni! Su cos'era la tua presentation? grazie per il sito che hai consigliato, mi sarà sicuramente utile.

    Silvia

    RispondiElimina
  4. grazie a tutte!
    Silvia, era sulla 'letteratura migrante' cioè scritta dagli immigrati che vivono in Italia, in particolare sul libro di Amara Lakhous 'Scontro di Civiltà per un Ascensore a Piazza Vittorio'.

    RispondiElimina