14 agosto 2011

Nutella

Ultimanente ne passa tanta per casa mia. E' uno degli ultimi vizi, come il brodino vegetale con le stelline che ormai almeno un paio di volte la settimana.
Sono malata? No, e' che ho voglia di brodino...beh, forse un po' si visto che minestrina calda il 14 di Agosto non fa proprio sanita' mentale.
Fatto sta che queste ultime sere, quando Mike se ne va al lavoro, io mi abbuffo di Ally McBeal e Nutella.
Il mio corpo mi ha fatto capire che sarebbe anche ora di smettere pero' si sa che la Nutella-dipendenza e' una brutta bestia.
Oggi sono uscita per comprarla, volevo anche andare al discount, che costa meno, ma mentre guidavo mi sono immaginata le offerte sul vaso gigante e ho deciso che no, oggi non avrei comprato la Nutella, ne' oggi ne' domani. Per me basta, almeno per un po'.
Sono andata al solito supermercato, ci sono anche passata davanti, l'ho guardata, ho salutato e me la sono lasciata alle spalle.
Mi piace quando mi do dei limiti e riesco a rispettarli.

Arrivata a casa, metto via la spesa, apro la credenza...e la vedo.
L'ha comprata lui stamattina.

5 commenti:

  1. ahahaahhaha uscire dal tunnel della nutella è dura!io ancora non ci sono riuscito :-)

    RispondiElimina
  2. Lascia stare... l'abbiamo comprata una settimana fa... è dura starne alla larga! Soprattutto ora che mio marito si sta disintossicando dalla Coca-Cola!!

    RispondiElimina
  3. non dirlo a me, guarda che nickname mi sono scelta :D

    RispondiElimina
  4. La Nutella...non puoi dirle di no!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Eleonora, arrivo qui dal blog di Alide e mi hai incuriosita. Giusto ieri mi dicevano che la Nutella Usa è diversa da quella italiana, ma lo è davvero?

    RispondiElimina