23 settembre 2011

Driving in Connecticut, la saga

Dopo il successo della parte I e del sequel, oggi esce finalmente 'Driving in Connecticut III".
Lo so che voi vi aspettate il lieto fine, invece non è così. Prendetelo come un film neorealista, o non c'è risoluzione, o il protagonista muore.

*Spoiler*
Un'immigrata finisce finalmente il corso obbligatorio per poter fare l'esame di guida. Un Venerdì piovoso si sveglia prestissimo per recarsi alla motorizzazione. E' preparatissima, arriva allo sportello con tutti i documenti belli pronti da consegnare, le fanno fare pure la fototessera, ma c'è un problema.
L'impiegata non sembra comprendere che in Italia, a volte, le persone hanno due cognomi e che non tutti gli esseri sulla faccia della terra hanno un 'middle name'. Gira e rigira, dopo aver chiesto consiglio a tutti i dipendenti della motorizzazione, l'impiegata conclude che il nome nel SSN dell'immigrata va cambiato. 
La povera immigrata che convive con il suo SSN da quasi 4 anni, prima scoppia a ridere di fronte all'assurdità di tale richiesta (specialmente perchè fatta da una racchia di mezz'età che lavora alla motorizzazione, poraccia), poi esplode in un raptus di rabbia e nervosismo, che quasi afferra la testa dell'impiegata e la usa come timbro per quei documenti che la guardano pietosi dal banco giallastro.
L'immigrata non può fare altro che recarsi all'ufficio del SSN e chiedere di cambiare il suo nome, ufficialmente. Ma chissà quando il nuovo documento arriverà nella sua cassetta della posta, e intanto la sua patente scade inesorabilmente.

Volevo scusarmi con la mia famiglia, perchè ho dovuto rinunciare a uno dei miei cognomi. Ora è diventato solo una lettera C. dopo Eleonora.

13 commenti:

  1. Ma scherzi? A me avevano raccomandato il contrario, di non cambiarlo proprio per eventuali problemi che avrebbero potuto nascere con il passaporto ecc...O__o
    b&k

    RispondiElimina
  2. Attenta che questo e' il tipico casino che poi ti perseguita per anni!
    Non hai qualche amico avvocato a cui chiedere?
    Se non lo hai paga uno di quei servizi on line che ti danno pareri logali per 50 dollari

    RispondiElimina
  3. Si, anche a mia suocera è successa una cosa simile... negli anni 70 sul passaporto era registrata anche con cognome del marito, qui in america le hanno fatto il SSN con il cognome da sposata. Passano gli anni, in Italia sul passaporto non metono più il nome da coniugata, lei torna in america e non le danno la patente perchè il dicono che i nomi sono differenti (passaporto e ssn). All'ufficio dell' SSN le dicono che deve cambiare il passaporto Italiano... insomma, un'odissea! Alla fine si è risolto tutto, ma si è dovuta alzare la voce di brutto!!!!

    RispondiElimina
  4. B&K ed Emigrante, I really appreciate your concern! Anche la signorina al SSN dice che c'è un errore. Il fatto è che il mio passaporto è molto ambiguo riguardo al secondo cognome, e cioè lo mette tra virgolette (non vi sto a spiegare il perchè che è una storia lunga) e quindi ogni volta che facevo un documento (anche non ufficiale, tipo la carta di credito), gli americani improvvisavano qualcosa e o uno o l'altro lo usavano come middle name.
    Il mio SSN quelle virgolette la ha interpretate come 'fa cognome' ma secondo l'ufficio SSN e stato un errore e quindi quel famoso cognome va messo sotto il nome.

    Ali, ahhh, poi c'è anche quello di casino. In vista del matrimonio io avevo deciso di non cambiare il mio cognome, proprio per non incontrare problemi, e invece guarda un po' me li son creati anche da sola.

    RispondiElimina
  5. ammazza che casino!!!!però se il tuo cognome è doppio dovrebbero accettarlo così, ci sarà pure un americano con il doppio cognome no? che brutto però dover "semi cancellare" il proprio cognome!!!! no dal paese delle libertà non me lo aspettavo! anch'io per evitare casini non ho preso il nome di mio marito...e ora con i figli qualche volta negli USA mi guardano strano perchè non ho il loro cognome... ma allora ti sei sposata e non hai detto niente? congrats!!!!
    Silvia

    RispondiElimina
  6. Silvia, no, non ci siamo ancora sposati, ho detto "in vista di"... e mi sa che questa vista durerà ancora per un po'.

    RispondiElimina
  7. ma che assurdita'!

    ...comunque neppure io ho cambiato il mio cognome con quello di mio marito, perche' trovo che sia una cosa davvero ridicola!

    RispondiElimina
  8. zio bono che sega! Ma la patente connectichina la vuoi fare perche' se no ti costa di + l'assicurazione vero ?

    RispondiElimina
  9. Mel. son d'accordo, poi per me è anche una questione di lavoro, passi anni a cercare di farti un nome e poi lo cambi? No...

    Palbi, eh, principalmente perchè quella ohiana mi scade a fine mese.

    RispondiElimina
  10. eleonora, il secondo cognome TRA LE VIRGOLETTE io l'ho visto solo in un luogo. non mi dire che si tratta del mitico DETTO! perché quando ho lavorato per un ufficio pubblico nella città-dei-detti-sulla-carta-d'identità, mi hanno fatta impazzire! ops, mi sento come l'immigrata della motorizzazione...

    RispondiElimina
  11. Mariantonietta, eh, ERA detto, ma poi l'hanno fatto cognome. Tu non sai quanto ho sempre odiato questa cosa. Poi finalmente me ne vengo in America e tutto sembra apposto, una volta per tutte. E adesso l'incubo ritorna.

    RispondiElimina
  12. Assurdo! Mi dispiace, però che cavolo se uno ha 2 cognomi che fa se li cambia per fare una patente? Bha.. Ma poi scusa se mi intrometto: ma sulla vecchia patente non avevi i 2 cognomi?

    RispondiElimina