24 aprile 2011

Finals Week

Tra due settimane sarà tutto finito. Un'ultima settimana di lezioni e una di esami.
Ma questi ultimi giorni, di solito, non passano in fretta.
Vorrei (ri)guardare Little Miss Sunshine e Saturday Night Fever, ma non posso concedermi il lusso di 'perdere tempo'. Insania.
Dopo, prevedo BBQs a raffica prima del rientro in suolo italico.

17 aprile 2011

C'è chi dice no, e chi li manda a f....


Con una dedica particolare a tutti i raccomandati che mi è capitato di incontrare.
Perchè alla fine i nostri eroi, che non sono riusciti nemmeno a graffiare il sistema delle raccomandazioni, secondo voi, che hanno fatto?

11 aprile 2011

Loro

Mangiano il sushi, dato che fa anche moda, ma sono un po' maldestri con le bacchette.
Lo comprano in confezioni piccolissime, 'prepacked', mi immagino sia tanto fresco e buono quanto il pollo di McDonalds.
Io non riesco ad assaggiarlo, sono ancora schizzinosa come lo ero a 5 anni.
Datemi un panino al prosciutto.

9 aprile 2011

AAIS

E si torna in Connecticut dopo un tre giorni in trasferta a Pittsburgh per la conferenza dell'American Association for Italian Studies.
Si torna alle 3 di notte, distrutti dall'ennesima macchinata attraverso la Pennsylvania.
Si torna contenti, dopo una presentazione che sembra essere andata parecchio bene.
Si torna anche un po' carichi di idee, dato che gli esami di PhD non sono poi lontanissimi.
Ma soprattutto si torna con una multa per eccesso di velocità (per fortuna non mia).

Vi risparmio molte delle interessantissime discussioni sollevatesi in questi incontri, ma vi segnalo il progetto di Alan O'Leary un noto accademico irlandese che si occupa, tra le altre cose, di cinema italiano.

6 aprile 2011

Colloqui di lavoro

Perchè non importa che lavoro sia o quanto informale sia il datore di lavoro, la tradizione vuole che dopo un paio di giorni dal colloquio si mandi una 'thank you note' per dare l'ultima leccata di culo, via email, naturalmente.

E io scrivo...

2 aprile 2011

Cose da (ri)fare...

1. Voglio andare al Lido e fermami in quel vecchio negozio di caramelle per comprare un chilo di more, ciucci e orsacchiotti. Anche i delfini gommosi se ce li hanno.
2. Devo cercare quel cartello che faceva ridere tanto Mike, quello della via
P. Erizzo, che qualcuno ha scarabocchiato fino a diventare via  P.Erizzoma.
3. Voglio prendere il vaporetto e scendere ai Giardini e camminare per Venezia mangiandomi quel chilo di caramelle mentre guardo le vetrine
4. ...

La lista è appena iniziata..