30 maggio 2011

Il digitale terrestre

Che voi siete proprio bravi, io sono qui da una settimana e non ho ancora capito come funziona.
Però una cosa l'ho imparata del digitale: più canali non significa più programmi, ma tante tante repliche.
E dei programmi americani vogliamo parlarne? Che la prima volta che ho visto Ty Pennington doppiato in Italiano, ci ho messo un giorno riprendermi.
Buona visione

27 maggio 2011

In Italia, coming soon

Quando vivi al mare e fuori piove, finisce così.
Giuro che per il video vero mi impegno a eliminare l'alzheimer.

24 maggio 2011

In Italia: il lavoro

E: Papà, vieni con me in quel negozio che chiedo per il computer?
P: Ma i negozi di computer sono chiusi il lunedì mattina...

E: Mamma, a che ora chiude la banca? Devo andare a cambiare i soldi ma non ho tempo adesso e devo andare il pomeriggio..
M: Ma la banca il pomeriggio è solo aperta dalle 2.45 alle 3.45.

Ma in questo paese, non lavora nessuno?!

23 maggio 2011

In Italia

Alcune cose che quasi quasi avevo dimenticato:
-le strade piccolissime e le tante biciclette
-le campane che ti svegliano alle 7 del mattino
-i film doppiati

e quelle che invece ho già mangiato:
-gli gnocchi al salmone
-il pasticcio (perchè da me non si chiama lasagna)
-tanto pesce fresco
-la pizza al taglio

e siamo solo al giorno 3.

18 maggio 2011

Mi sento leggera

precisamente 305 dollari più leggera.
Grazie MacBook per ammalarti due giorni prima della mia partenza.

Che poi, ve l'ho detto che ho pure la sciatica infiammata?
When it rains, it pours.

13 maggio 2011

Imparare a scrivere a 25 anni

Si, perchè quando vedo gli americani che scrivono a computer mi sento una merda. Loro, toccano i tasti con una leggerezza e una fluidità di un pianista, e il suono veloce ritmato che ne esce poi, ahh, dolce musica per le mie orecchie; e loro suonano, suonano, guardando sempre avanti.
Io, guardo la tastiera, e se ho imparato qualche tasto a memoria è solo per puro caso. Il tasto più consumato è 'delete'. Ci metto sempre più tempo perchè quando finalmente leggo quello che ho scritto, ci trovo tulli gji errofi.
Allora siccome ora ho tanto tempo fra le mani, ho scaricato Typist, uno degli programmi gratuiti dell'App Store.
Typist è mio amico, mi insegna a muovere le dita in maniera veloce ed economica. Typist mi sta insegnando a scrivere senza gesticolare, ma muovendo leggermente le dita.
Typist è parecchio pignolo e mi fa sapere SUBITO quando sbaglio, ma lo fa per il mio bene.

Vi giuro che è una bella sfida. Provare per credere.

12 maggio 2011

Mantra vacanziero

E anche questo semestre è finito.
Comincia la caccia al lavoro estivo, ma non prima del tanto atteso ritorno in terra natia per una breve vacanza. Devo dire che sono sorprendentemente nervosa per il volo, sarà perchè non viaggio da due anni.
Due cose sono successe in questa settimana, ma non ci avevo fatto caso, presa da altri impegni:

1) Mi hanno finalmente approvato la prima cara di credito, dopo 3 anni di applications. Non la voglio nemmeno usare, preferisco spendere soldi che ho in tasca, non quelli che verranno, ma ormai era diventata una questione di principio.

2) Un'offerta di lavoro, di quelle usa e getta, per un altro voice over. Non credo di averne parlato qui, ma due anni fa ho doppiato in Italiano un video per la Abercrombie, ed ora un'altra compagnia di doppiaggio mi ha contattata per un video. Ovviamente con sede in Ohio, quindi ho dovuto rifiutare. Peccato.

Ma basta pensare al lavoro, ho intenzione di godermeli tutti questi giorni di vacanza, finchè durano. Ma mancano ancora 10 giorni e quindi nel frattempo mi sto preparando mentalmente a disintossicarmi da internet e dipendenze varie, soprattutto quella del 'fare qualcosa'.
Voglio imparare a non fare niente...