12 marzo 2012

I cinesi e l'Italia, in America (e stranezze varie)

Mi stupisco sempre quando vedo studenti cinesi iscritti ai corsi di Italiano. Mi sembra strano che tra tutte le lingue "occidentali" scelgano proprio la nostra. Tanti anche frequentano corsi di cinema italiano.
Pure il 'film festival' italiano quest'anno sta avendo molto successo tra gli asiatici.
Ma il top dello stupore l'ho toccato quando la settimana scorsa sono andata ad una conferenza in una delle Ivy League del New England e ho conosciuto un graduate student in Italian Studies cinese (della stessa università, tra l'altro).
Apprezzo molto l'interesse, anzi, fatevi avanti studenti (per carità!) ma anche se sembra stupido, per me la cosa suona ancora nuova.

Poi, sono le 6 del pomeriggio e c'è ancora il sole bello alto. Il fatto che quest'anno l'inverno non si sia mai scatenato e noi siamo già passati all'ora legale sta provocando in me non poca confusione. Continuo a pensare che sia autunno.

5 commenti:

  1. Mi ricordo una mia ex compagna di liceo che faceva ispano-americano alla statale di Milano, ando' in Spagna per un semestre e si innamoro' di un giapponese americano che studiava anch lui spagnolo... robe strane davvero!

    RispondiElimina
  2. Magari l'italiano suscitasse tanto interesse negli altri stranieri!

    RispondiElimina
  3. La nostra lingua ha molto successo!
    In Italia ho abitato per un po' con una coppia di giapponesi che erano venuti per studiarlo...lui perché era cantante lirico, lei per amore di lui, e com'era brava!
    Quest'anno neanche qua s'è visto uno scampolo d'inverno, abbiamo avuto un autunno lunghissimo e senza piogge, una secca incredibile, e ora pare quasi estate, ma io son contenta: amo la luce ed il sole! anche se perdere il senso delle stagioni è effettivamente un po' straniante.

    RispondiElimina
  4. ... pure io sono rimasta settata su ottobre!! :)

    Alice autunnatrice

    RispondiElimina
  5. Io s del giapponese che andò in Friuli per fare un corso di friulano! hihi

    RispondiElimina