29 maggio 2012

Autostima di un insegnate

La classe parte con 8 studenti.
Prima lezione: explication del programma del corso, introduzioni. Screening di un film muto (l'unico del corso). All'abbassarsi delle luci, si alza una studentessa, prende lo zaino e lascia la stanza.
Dopo la lezione vai a guardare il registro online. 
Adesso hai 7 studenti.

24 maggio 2012

27

Per la mia generazione (quella del 1985) quest'anno si va per i 27.
Questo numero proprio non mi piace, non so perchè, molto probabilmente perchè questo non è stato un anno bellissimo per tutte noi. Allora ho deciso che quest'anno, per festeggiare i 27 delle mie amiche lontane, il giorno dei loro rispettivi compleanni pubblicherò la foto più imbarazzante che ho di loro, così da consacrare definitivamente quest'anno come un anno da dimenticare, in attesa dei 28.
Oggi, per esempio, è il compleanno di questa qui.

Che è venuta a trovarmi per la festa del Ringraziamento e io le ho fatto sbudellare il Tacchino
Alle altre due: preparatevi.

The 1 year chip

Mi chiamo Eleonora
[ciao Eleonora]

....non faccio la tinta da un anno!
[applauso]

Non è neanche una questione di principio. Trattasi di pigrizia. Mi ero proprio rotta di preoccuparmi della ricrescita. Adesso ho una ricrescita che mi arriva quasi alle orecchie (e mi da un fastidio assurdo) ma con il capello mosso si vede poco e tiro avanti. L'obiettivo sarebbe quello di farli crescere fino a far sparire il colore vecchio, ma chissà se sarò abbastanza costante.

Chissà perchè tutte le mie dipendenze sono legate ai capelli!

22 maggio 2012

Programmi

Ho comprato il biglietto aereo per l'Italia. Torno per un paio di settimane a fine luglio. Ora devo solo ignorare il fatto che il mio conto corrente è $1289 più leggero. Milleduecentoottantanove.
Parto da NYC e qui mi serve una dritta da Palbi, Alice metropolitanizzatrice o Donna con fuso perchè devo capire come arrivare al JFK da Chelsea, che sennò io prendo tutte le linee che in qualche aeroporto prima o poi finirò.
La classe di cinema sembra finalmente partita e si comincia la prossima settimana alle 9 del mattino.
E' una classe sulla rappresentazione dell'Italo-americano nel cinema americano, e sì, ci guardiamo Saturday Night Fever uuhahahaha.
Poi, che altro. Il primo luglio si fa il trasloco più inutile del mondo, in un appartamento allo stesso prezzo e a cinque minuti da dove abito adesso. Però non vedo l'ora perchè mi libero dei vicini pazzi e della moquette, che non è poco. Subito dopo arriva il trasloco di ufficio, dove probabilmente avremo tutti una bellissima vista muro, ma almeno non ci saranno i topi ruba-merenda.
Insomma, almeno sarò impegnata, speriamo solo di riuscire a fare tutto!

18 maggio 2012

Dreams


L'altra sera al concerto Dolores ha confermato 3 cose: che non si sa vestire, che non sa ballare, e che dal vivo spacca :)
Se poi vi interessa, al Casinò Foxwoods dove hanno fatto il concerto, il primo Giugno c'è Massimo Ranieri. MASSIMO RANIERI?? Perchè?

15 maggio 2012

Politically correct

Io e il capo del dipartimento non ci capiamo proprio. Io ci metto tutta la pazienza che ho ma questo mio  essere "politicamente corretta" sta arrivando ad una fine, lo sento.
Sarà una differenza culturale, sarà che io non ho pazienza per chi non sa fare il proprio lavoro, sarà quel che sarà, purchè finisca presto. Il suo mandato, intendo.

13 maggio 2012

Ricerca: il caso italiano

Se vi capita di dover cercare un articolo su La Stampa, potete farlo benissimo grazie all'archivio online che riporta molti articoli dal 1992 ad oggi.
Una volta trovato l'articolo che volete potete stamparlo, inviarne il link via email o salvarlo in formato pdf.


Quest'ultima opzione sarebbe la mia preferita dato che non ho la stampante a portata di mano, salverei tutti gli articoli che mi servono in pdf e li stamperei più tardi o li leggerei direttamente dal computer senza dover avere accesso ad internet.
NO.


Quest'opzione è un fantasma, non funziona mai. Provare per credere.
Fatemi sapere se per caso a voi succede il miracolo.

6 maggio 2012

Segreteria Telefonica

In America si usa tantissimo.
Tutto quello che so sulla segreteria telefonica lo ho imparato dai film americani. In Italia ce l'avevo sul cellulare ma non si usava mai.
Non sono proprio un asso con questo mezzo e ancora adesso, quando lascio un messaggio dopo il famigerato "beep", ho talmente tanta paura di lasciare un errore o di non finire in tempo che vado velocissima. Le regole sono: essere chiara e concisa e lasciare sempre nome e numero di telefono.
Lasciare il telefono suonare in modo da far rispondere alla segreteria si dice "screening" e la gente lo fa spesso, io compresa. Si fa quando non vuoi parlare direttamente con la persona che ti sta chiamando, per vari motivi, perchè è una persona che parla un sacco e tu non hai tempo di stare al telefono, perchè semplicemente non ci vuoi parlare ma vuoi sapere cos'hanno da dire. Io lo faccio per due motivi principali: incomprensione (9 volte su 10 non capisco la gente al telefono) e timore della conversazione diretta (se si tratta di lavoro, questioni mediche o cose del genere). A volte però c'è chi risponde mentre tu stai già lasciando il messaggio e questo 'skill' di passare velocemente da un nevrotico messaggio ad una conversazione a due non l'ho ancora padroneggiato e succede che comincio a balbettare.

Sarà che faccio parte della generazione email, sarà ancora una questione di lingua e di cultura, ma a me la segreteria telefonica mi ha salvato la vita più di una volta.

5 maggio 2012

Questione di Marketing

Uhm...come spiego i taralli ad un americano...ecco: sono italiani...e sono a forma di pretzel rotto.... sono.... Italian Pretzels!

4 maggio 2012

Grading marathon

Per questo semestre è quasi finita: 60 esami per la classe di cinema e 22 per quella di Italiano.
Di strafalcioni ce ne sono stati tanti durante questo semestre, molti di più nella classe di cinema, che essendo grande (120 studenti) permette di "nascondersi" meglio.
Un pensiero va a questi due studenti che mi hanno fatto spesso sorridere con le loro risposte improbabili:
Poi c'è chi manco capisce l'Inglese, e ti sale una tristezza:
  
E infine c'è quello che, nonostante tu e il professore dividiate sempre i test a metà in maniera molto casuale, questo qui capita sempre a te:

Sicuramente "lol what?" non ne avrà capito l'ironia:E poi chiudo con questo simpatico cartello che, al campus, invita tutti a non calpestare l'erba.


PS. LE FOTO SI  SONO AUTO-DISTRUTTE.

3 maggio 2012

Tax return

E come non potevo rendervi partecipi anche quest'anno. Dopo tutte le (dis)avventure degli anni precedenti, quest'anno sono arrivati ben due rimborsi, sia dal governo federale che dallo stato del Connecticut.
Non ci credevo, a dire il vero ancora non ci credo, mi pare una presa in giro, mi aspetto una chiamata che dica "abbiamo sbagliato, ci riprendiamo i soldi dal tuo conto, grazie".