12 febbraio 2014

Opinioni dal suolo italico

Un'altra assenza di due mesi. Ormai lo avete capito, sono in piena con la tesi di dottorato.
Dopo l'esperienza al liceo lavorando nel "mondo vero", quello dove ci si alza prestissimo ogni mattina per andare al lavoro quelle 8 ore fisse, sono tornata ad insegnare all'università, a preparare quei due soliti corsi di lingua e letteratura che mi portano in Rhode Island due giorni alla settimana. Il resto del mio tempo lo passo a guardare film (sempre gli stessi, over and over) leggere libri, articoli, e recensioni cattivissime, soprattutto contro una certa letteratura e soprattutto contro il cinema, che mi viene da chiedere se per fare il critico bisogna per forza essere stronzi.

Di questo vi voglio parlare. Di quanto fastidio mi danno i critici che "so tutto io". E vabbè che il tuo lavoro è fare critica, ma mica significa smontare tutto quello che a te non piace. Anch'io ne scrivo di recensioni, ma bisogna sempre mantenere una posizione obiettiva, anche quando, a dover scegliere, preferiresti farti una ceretta ascellare ogni mattina invece di leggere quel libro/guardare quel film.
Si, è giusto che sottolinei sia i meriti che i difetti di un'opera e la tua opinione, evidentemente, entra in fattore. Ma se ti fa schifo tutto, allora potresti anche cambiare lavoro. O ammazzarti.

Che vita triste vivi tu, critico cinematografico, che odi 8 film su 10 che vedi. Che su Twitter, come una triste forma di masturbazione, riproponi sempre e solo i tuoi miseri articoli.

In questo blog rimarrai anonimo. Che ti serva da lezione.




5 commenti:

  1. Il problema dei "so tutto io" è che non fanno solo i critici cinematografici, ci sono in tutte le categorie dell'esistenza.
    A te non è mai capitato di incontrarne sui blog? A me sì :-(

    RispondiElimina
  2. dai Baol, dai retta a me che di esperienza ne ho tantissima, molta più di te e di chiunque altro al mondo anzi nell'universo, non è vero quello che dici, è vero quello che dico io: i "so tutto io" non esistono, PUNTO, CAPITO??? SVEGLIAAA!?!?!?!?


    ps rido, ma temo proprio che siamo circondati. Ho paura a guardarmi intorno in mezzo alla folla perchè mi viene da pensare che magari tutti quelli che mi sfiorano passando hanno scritto qualcosa di simile in qualche commento proprio poche ore prima...poveri noi.

    RispondiElimina
  3. Ah beh si, ci sono dappertutto, poi tra blog e social networks ne nascono tutti i giorni. E' che nello specifico, di recensioni cattivissime ne leggo spesso nei blog, ma non le posso prendere seriamente. Per la mia ricerca mi devo affidare a fonti più "ufficiali" che scopro poi scrivere come l'adolescente cinefilo nel suo blog personale. Il problema è che io mi aspetto sempre un po' di professionalità, anche dove non c'è.

    RispondiElimina
  4. Cara Ele,
    per favore torna a scrivere. Ci manchi!

    Firmato:
    La rete tutta.
    (ok, forse baro, ma se mi firmo Zion e basta non so se vale abbastanza...)

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zion! Negli ultimi mesi mi sono data più alla lettura :). Ho così tanto da raccontare...si, si, tornerò. Grazie per l'incoraggiamento!

      Elimina