18 settembre 2015

Settembre ritorna

Sono dietro una scrivania nel piano sotterraneo della biblioteca di una prestigiosa scuola privata di New Haven. 
Sono le 4 e mezzo di un Venerdi' pomeriggio e ho una voglia terribile di scrivere su questo blog.
Ma le parole non escono. O almeno non come vorrei.
Non scrivo da quasi un anno e non so il perche'. Ma credo che la routine abbia preso il sopravvento e io mi annoio facilmente di tutto.
Nell'ultimo anno non e' successo molto:
Dicembre-Gennaio-Febbraio quasi non li ricordo, se non fosse per i quintali di neve che ho dovuto spalare ogni weekend.
A marzo sono venuti i miei, per la prima volta, in America.
E' stato bello condividere la mia vita qui anche con loro.
Aprile-Maggio sono passati in fretta e a Giugno e' arrivata anche mia sorella.
E' stata un'estate piena. Ho lavorato abbastanza e ho guidato tantissimo tra Connecticut, New York e Rhode Island.
Agosto ha portato gli esami di dottorato e ora anche Settembre sta per finire.
Insegno alla stessa scuola privata dove insegnavo l'anno scorso, e faccio la bibliotecaria due pomeriggi alla settimana.
Ho esplicitamente richiesto il Venerdi' pomeriggio.
Mi piace il silenzio della biblioteca dopo una settimana frenetica.

E quindi, dopo settimane di pensierini verso questo blog abbandonato, ho finalmente trovato......whatever it is...quella cosa che muove le mie dita sulla tastiera.

Sembra un post triste. Forse lo sono un po' anch'io oggi. D'altronde e' ancora Settembre.


4 commenti:

  1. Grazie per aver scritto questo post che ho letto con molto piacere

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere rileggerti.
    E gia', Settembre...

    RispondiElimina
  3. contentissima di leggere questo post dolceamaro. Mi sembra quasi di vedere i colori del connecticut. E' come una cartolina animata dall'america...

    RispondiElimina